Intel Core di decima generazione presto sui nuovi portatili

Intel ha annunciato al Computex 2019 i processori Core di decima generazione (Ice Lake) basati sul processo produttivo a 10 nanometri.

Intel ha affermato che le prestazioni IPC (Istruzioni per ciclo di clock) sono migliorate mediamente del 15 % rispetto a Skylake grazie alla nuova architettura Sunny Core. Inoltre i processori Ice Lake avranno una parte grafica completamente rinnovata, che si chiamerà Gen11, che stando a ciò che dice intel avranno prestazioni fino a due volte superiori rispetto alla precedente generazione. Tra le altre novità troviamo il supporto integrato a quattro porte Thunderbolt 3, Wi-Fi 6 e USB-C.

Saranno ben 11 modelli di Ice Lake in arrivo e andranno a occupare la serie U e Y, con TDP di 9, 15 e 28 wat. Le configurazioni disponibili arriveranno fino a quattro core e otto thread, 8MB di Cache L3 e frequenze Turbo Boost massime di 4,1 GHz.

Inoltre Intel ha presentato anche una nuova tecnologia chiamata Dynamic Tuning 2.0. Essa è una tecnica di erogazione di energia basata sul machine learning, in modo da regolare dinamicamente l’energia in base alle richieste dell’utente. Di conseguenza non si baserà su dati inseriti dal produttore ma imparerà dal comportamento dell’utente. Sarà compatibile sia con Windows che Linux,  ma non è ancora chiaro se arriverà tramite driver oppure come un software.


I sistemi basati su Intel Core di decima generazione sono previsti entro fine anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *