GeForce 2060 senza supporto ray tracing?

Negli ultimi giorni è uscita fuori l’ipotesi che le schede video inferiori alla RTX 2070 (che arriveranno prossimamente) non supporteranno il Ray Tracing, di conseguenza saranno prive di unità RT core.

Durante un intervista la dirigente di Nvidia ha parlato dei punti di forza della nuova architettura Turing, ma ha anche lasciato uno spiraglio circa la possibilità di una segmentazione dell’offerta.

Parlando del lancio della nuova gamma di schede, la Kress afferma che Nvidia “partirà dalle schede ray tracing”, il che lascia aperto un varco all’arrivo sul mercato di altri prodotti sprovvisti di supporto alla tecnologia.

Questa scelta di limitare il ray tracing alla schede video più costose significherà che gli appassionati dovranno per forza spendere di più per avere questa funzionalità.

Ovviamente chi vorrà il massimo delle prestazioni nei titoli dovrà procedere in ogni caso all’acquisto di una RTX 2080 Ti, quindi per quelle fascia di persone non cambierà nulla. Per tutti gli altri ci sarà un altro elemento di cui tener conto durante l’acquisto. Inoltre limitare l’utilizzo di questa funzionalità ai prodotti di fascia alta significa anche limitare la diffusione di questa tecnologia, in quanto si sa che le schede più vendute sono quelle di fascia medio-bassa.

Staremo a vedere. Per ora prendete questo articolo come un’ipotesi e non come un fatto (almeno per ora).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *